Informativa Cookie

La tartaruga e il pinguino innamorato

17 dicembre, 2019 - 10:00 Teatro Agnelli, via Paolo Sarpi 111 - Torino

testo e regia di Renzo Sicco

con Cristiana Voglino, Angelo Scarafiotti e Michele Guaraldo

scene di Paolo Sicco

materiali video a cura di Paulo Lagoela

adattamenti musicali di Andrea Gattico

movimenti coreografici Enrica Patrito

Gli animali da sempre popolano l’immaginario infantile, pinguini, leoni, gatti, elefanti, tartarughe e a volte un’intera fattoria. Popolano anche molte canzoni perché le canzoni come le fiabe nutrono l’immaginario.

Assemblea Teatro che da alcuni anni lavora attorno all’idea di piccoli musical per i bambini, ha prima attinto alle canzoni di Renato Rascel, un grande dello spettacolo italiano, che ha dedicato uno spazio del suo lavoro alle canzoni per i più piccini.

Poi la stessa cosa ha fatto col lavoro di Sergio Endrigo e Gianni Rodari, che ci hanno regalato motivi e testi rimasti indelebili nella cultura per l’infanzia del nostro paese.

Meno ricordato, ma non meno importante, il lavoro di Bruno Lauzi, che prima di Sepúlveda ci ha raccontato il valore della lentezza della tartaruga e la delicatezza del suo cane Virgola.

Questi motivi si miscelano con tanti altri animali che hanno attraversato quel festival delle canzoni per l’infanzia che è stato “Lo Zecchino d’Oro” fino ad incontrare un pinguino innamorato e una zebra strana piena di pois.

Il tutto condito in una storia fantastica condotta da due matite e un temperino. Infatti chi, se non due lingue appuntite, possono parlarci scanzonatamente di fantasia?

Possono far muovere le lettere e animare e far volare le parole per costruire un mondo ingenuo ma generoso e ricco di valori e di emozioni.

LA TARTARUGA E IL PINGUINO INNAMORATO completa la trilogia di piccoli musical realizzati da Assemblea Teatro per il pubblico infantile e le loro famiglie già sviluppata con “Dove vanno a finire i palloncini” (Renato Rascel) e “Girotondo intorno al mondo” (Sergio Endrigo/ Gianni Rodari)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>