Informativa Cookie

Cruzando Fronteras/volo di ritorno

02 marzo, 2013 - 10:49

La trasferta di Assemblea Teatro in Messico si è conclusa con successo domenica 24 febbraio. Quattro le diverse produzioni presentate – Dante, Mas de Mil Jueves, Viva la Vida! e l’inedito L’inafferrabile. Un successo di pubblico e critica davvero importante, coronato dalla grande emozione che ha accompagnato la presentazione del lavoro su Frida Kahlo in terra messicana.

Il Festival _ Un’esplosione di colore! CRUZANDO FRONTERAS è stato questo! Un’esplosione di energia, un sogno carico di creatività e arte, di colori, appunto! Il giorno illuminato dal sole caldo dell’equatore e ricco di incontri, libri, parole e confronti. La notte accesa da spettacoli, teatro e musica, danze, e da un pullman scoperto che, invece di portare 11 giocatori di football – l’immagine che subito può venire alla mente! – porta attori e musicisti in un trionfo di piazza e festa. Insomma, forse ancora si potrebbe non crederci, ma è successo davvero.
CRUZANDO FRONTERAS è stata una bellissima esperienza, una buona boccata d’ossigeno. Qualcosa di nuovo e vitale, tanti i temi, dall’ecologia all’arte, dalla canzone ai diritti, dal cinema alla letteratura, tutti affrontati con un occhio attento alla realtà e al mondo quotidiano. E Assemblea Teatro, insieme a diversi compagni di viaggio (tra tutti Gian Paolo Ormezzano e Pino Cacucci), è stata presente!
Presente con la storia delle Madres de Plaza de Mayo, con la lingua italiana e Dante, con “i cieli del mondo” raccontati da Renzo Sicco e la storia del campione Gino Bartali scritta da Gian Paolo Ormezzano. Ma soprattutto, e non poteva essere altrimenti, con FRIDA KAHLO. Un trionfo, quello di VIVA LA VIDA, ottenuto grazie all’intensa emozione che raccoglie ancora oggi la vita della pittrice messicana, simbolo per l’intero Sud America. L’interpretazione di Annapaola Bardeloni esalta sulla scena la maturità professionale che la compagnia torinese ha raggiunto, unitamente alla credibilità conquistata nelle terre di lingua ispanica, oggi parte integrante del “circuito” di molti fra gli spettacoli che nascono e vivono a Torino.
Ancora una volta Assemblea Teatro ha voluto avvicinare il suo affezionato pubblico, grazie alle nuove tecnologie (foto e video postati direttamente su facebook), ma soprattutto grazie a quotidiani “sms” scritti a chi è restato in Italia perché potesse, leggendo, vivere il Festival. Un modo per mantenere vivo e intimo il particolare rapporto che la compagnia coltiva incessantemente con le decine di migliaia di spettatori piemontesi e non solo che annualmente la seguono.

Il diario resterà visibile su www.assembleateatro.com al link
http://www.assembleateatro.com/diario-quotidiano-dal-mexico

23/02 … Presentare Frida ai messicani era decisione ardita e temeraria ma Viva la Vida è stato lo spettacolo più atteso del Festival ed anche quello che ha catalizzato più attenzione. Oltre all’indiscusso fascino e amore che riscuote la Kahlo ha giocato a nostro favore la credibilità e il rispetto di un autore quale Pino Cacucci indubbiamente con sua moglie Gloria referenti irrinunciabili del Festival Cruzando Fronteras 2013.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>