Informativa Cookie

“Una finestra su Torino”, i racconti (2)

12 gennaio, 2021 - 12:15

Prosegue il ciclo di video racconti tratto dai Cieli su Torino, il libro che ha vinto nel 2020 il premio nazionale “Le parole e la città”. Un volume di prossima ripubblicazione a cura di Voglino Editrice.

Quattro appuntamenti, con cadenza quindicinale, con le parole degli scrittori che sono vissuti in città e ne ricordano particolari o caratteristiche. Uno stradario dell’immaginazione e della vita della città e della sua evoluzione.

Dopo “La mia Torino bruttina” di Gian Paolo Ormezzano, on line dal 28 dicembre, da oggi, 12 gennaio, segue “Dolce mia”, una lettera di un genitore ad un figlio, un passaggio di storia delicato e profondo nella scrittura ricca e garbata di Davide Longo. L’interprete in video è Cristiana Voglino.

Dopo ci saranno i racconti di Fabio Geda e Marina Jarre, letti ed interpretati dagli attori di Assemblea Teatro, guidati da Renzo Sicco, regista e curatore del progetto editoriale del volume.

UNA FINESTRA SU TORINO è un ciclo di letture tratto da CIELI SU TORINO, libro premiato nel concorso nazionale LA CITTÀ CHE LEGGE – Le parole e la città, progetto realizzato da Assemblea Teatro in collaborazione con le Biblioteche Civiche torinesi e il Cepell. La realizzazione dei video è a cura di Renato Di Gaetano, la cura registica di Renzo Sicco. Le video letture sono disponibili sui siti e i social media di Biblioteche Civiche torinesi e Assemblea Teatro.

Il programma (I TITOLI IN BLU SONO LINK GIÀ ATTIVI):

28 dicembreLA MIA TORINO BRUTTINA di Gian Paolo Ormezzano, letto da Angelo Scarafiotti

12 gennaioDOLCE MIA di Davide Longo, letto da Cristiana Voglino

26 gennaio – “Mi ricordo” di Fabio Geda, letto da Stefano Cavanna

9 febbraio – “Figli e nipoti” di Marina Jarre, letto da Gisella Bein

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>