Informativa Cookie

Io sono uno

19 luglio, 2018 - 21:00 Cascina Roccafranca, via Rubino 45 - Torino

locandina-sottolestelle-2018-VERDE-defTAGLIO

Omaggio a Luigi Tenco in occasione dell’ottantesimo anno dalla sua nascita (21/03/1938)

Edoardo Cerea  voce, armonica e chitarra
Davide Cignatta  chitarre
Elisa Aragno flauto,
Salvatore Chillemi fisarmonica
Gisella Bein voce recitante
regia di Renzo Sicco

“Io sono uno che parla troppo poco, questo è vero,
ma nel mondo c’è già tanta gente che parla, parla, parla sempre,
che pretende di farsi sentire e non ha niente da dire”.
[Luigi Tenco]

In questo 2018, Tenco avrebbe compiuto i suoi 80 anni.
Quando un poeta se ne va, la tribù si accorge di essere diventata più povera. Lo diceva Pier Paolo Pasolini, che se ne intendeva. Ma chi è un poeta? Colui che cambia il mondo con la sola forza delle parole. Uno un po’ speciale, certo, uno che sa guardarsi intorno e raccontare quello che vede, quello che pensa, con uno scarto innovativo che lascia il segno.
Magari lo fa racchiudendo un piccolo squarcio di realtà nel breve arco sonoro di una canzone.
E’ accaduto a Luigi Tenco, una delle voci più limpide e intense della nostra canzone, un autore che ci ha lasciato un pugno di canzoni che sono uno straordinario spartiacque tra il vecchio e il nuovo in questo mondo così effimero in apparenza, così importante in realtà. La sua prematura e dolorosa uscita di scena il 26 gennaio 1967 aveva imposto all’attenzione di un pubblico vastissimo quelle sue creazioni che ancora oggi parlano di uomini e donne veri, dei loro pensieri e dei loro sentimenti con la semplicità e l’immediatezza delle parole d’ogni giorno.
Scandaloso Luigi! Aveva cantato l’amore, (anche l’amore), fingendo di parlare d’altro, con la consapevolezza del fluire del tempo che vanifica tutto: “i sogni sono ancora sogni / e l’avvenire è ormai quasi passato…”, o delle piccole ragioni sottese, a volte, a grandi sentimenti.
Assemblea Teatro torna a rendere omaggio a questo grande autore. Edoardo Cerea e Gisella Bein uniscono canto e racconto accompagnati da bravi musicisti, e compiono un viaggio interno al Tenco artista e uomo, angelo ribelle che ha saputo racchiudere nel breve arco della sua vita un intero mondo di poesia e bellezza.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>