Informativa Cookie

Negli occhi di una ragazza – per un ricordo di Marina Jarre

07 marzo, 2018 - 21:00 Circolo dei Lettori, Via Bogino 9 - Torino

Storie e scritture di Marina Jarre
Un incontro “in assenza” voluto dai figli e nipoti con Gisella Bein, Renzo Sicco, Elisa Aragno

Assemblea Teatro torna a parlare di Marina Jarre, amata scrittrice torinese scomparsa nel 2016. Un ricoro necessario, che fa il paio con quello portato avanti per un’altra autrice della nostra città, Laura Mancinelli:due donne che hanno regalato pagine di grande profondità, dolore, vita e passione.

Marina Jarre, scrittrice torinese di adozione, ma con radici ebree-lettoni e madre valdese, passò l’adolescenza a Torre Pellice, visse a Torino ma ebbe sempre negli occhi la sua Lettonia, gli orrori del nazismo.
Una vita come un tatuaggio, che ne ha segnato anche la scrittura, qualcosa di indelebile che ha sempre avuto a che vedere con il corpo e la vita. Nell’incontro sull’autrice, saranno letti brani da “I padri lontani”, “Ascanio e Margherita”, Ritorno in Lettonia”, “Il silenzio di Mosca” e “La principessa della luna vecchia”.

Un incontro, fortemente voluto dai figli e dai nipoti della scrittrice scomparsa in una prestigiosa sede come quella del Circolo dei Lettori.
Marina Jarre era un “volto di pietra leggera, con la voce che vibra di ricordi e uno sguardo incorreggibile e stranamente resistente, capace di gioire anche nei momenti più difficili”, come la descrive in un’intervista Antonio Gnoli.
La presenza di Gisella Bein e Elisa Aragno a fianco di Renzo Sicco, completano la straordinarietà dell’incontro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>