Informativa Cookie

La Costituzione in undici colori

01 giugno, 2018 - 21:00 Mausoleo della Bela Rosin - strada Castello di Mirafiori 148/7 - Torino

testo di Renzo Sicco e Fabio Arrivas
in scena Chiara Tessiore e Cristiana Voglino
musiche di Franco Battiato e Shel Shapiro
regia di Renzo Sicco e Lino Spadaro

Da oltre quattro anni, cioè dal suo debutto ufficiale avvenuto nel 2008 – 60esimo anniversario della Costituzione Italiana – Assemblea Teatro gira l’Italia con un lavoro che racconta la Costituzione. Più di 150 repliche e oltre 40.000 spettatori per uno spettacolo che ha anche incontrato ed intrecciato il percorso artistico di un cantante (italiano per scelta!), Shel Shapiro. Ora una nuova tappa in sua compagnia.
Shel Shapiro nel 2015 ha voluto cantare quella che, a parere del mondo intero, resta una fra le Carte Costituzionali più moderne e lungimiranti e lo ha fatto con UNDICI, un brano che è diventato parte integrante dello spettacolo di Assemblea Teatro.
Un nuovo atto per avvicinarsi ancor di più ai giovani e continuare a “cantare” la Costituzione Italiana!

“Cos’è la Costituzione?
Perché la Costituzione è un testo importante?
E’ noioso leggere la Costituzione con la propria mamma? O si può scoprire che non solo è utile ma anche divertente!
Chiara è una giovane adolescente e deve leggere per “compito a casa” la Costituzione.
Lo fa.. e non lo fa!
Un po’ legge… e un po’ ascolta musica a tutto volume.
Finché rientra a casa “mami” e allora tutto cambia.
Prima si abbassa il volume, poi si ricomincia a leggere ma anche a parlare, a fare esempi, a discutere, a confrontarsi.
Insomma, con mamma la Costituzione diventa un testo vivo e molto interessante!
Le parole diventano colori per disegnare i malanni o i potenziali della società e del mondo che gira attorno.
Prima è la mamma a porre domande e ad offrire le risposte poi via via, anche “la piccola” Chiara diventa “grande” e si interroga, e interroga cercando nuove risposte.
Insieme, mamma e Chiara, scoprono quanto la Costituzione, ancora oggi, a oltre sessant’anni dalla sua scrittura, sia un testo vivo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>