Informativa Cookie

Con Amore, Marc e Bella Chagall

27 febbraio, 2015 - 10:00 Teatro Agnelli - via Paolo Sarpi 111 - Torino

Con Amore, Marc e Bella Chagall

scritto e diretto da Valentina D’Andrea

con Simone Castano e Valentina D’Andrea

“Ti getti sulla tela, premi il colore dai tubetti e intingi i pennelli: il rosso, il nero, il bianco, il blu. E mi trascini nel torrente dei tuoi colori. A un tratto mi sollevi da terra e tu stesso prendi lo slancio…E tutt’e due letteralmente ci solleviamo…e ci involiamo. Arriviamo alla finestra e vorremo attraversarla. Fuori ci chiamano le nuvole e il cielo blu: i muri con tutti i miei scialli variopinti girano intorno a noi…”

Bella Rosenfeld

Marc Chagall e Bella Rosenfeld. Lui, ragazzo dallo “sguardo di volpe negli occhi azzurro-cielo”, figlio di un commerciante di aringhe. Lei, giovane dalla pelle d’avorio e dai grandi occhi neri, figlia di ricchi orologiai. Due anime libere, sognanti, che incontrandosi si legano indissolubilmente per la vita.

Entrambi nati e cresciuti a Vitebsk, una piccola cittadina della Russia divisa da un ponte: al di qua abitano i ricchi come Bella, al di là i poveri come Marc. Entrambi sono ebrei, impregnati di Dio. Un Dio che si maschera, si nasconde e su quel ponte li fa incontrare. E’ amore, all’istante. Si sposano nel 1915 dopo un lungo soggiorno di Marc a Parigi, dove il pittore si interessa al Fauvismo e al Cubismo, entrando in contatto con gli ambienti intellettuali ed artistici d’avanguardia del novecento. Sullo sfondo del loro amore un mondo pericolosamente in fermento tra la Grande Guerra, la Rivoluzione d’Ottobre, la seconda Guerra Mondiale e il Nazismo che li costringerà all’esilio prima in Francia e poi negli Stati Uniti.

Una vita, quella di Marc e Bella Chagall che oscilla tra il bisogno potente di sognare un mondo in cui gli uomini, tutti, fanno le cose con amore, e la realtà cruda “di gente che si scanna e non sa nemmeno il perché”.

Un racconto delicato che restituisce la bellezza di una storia d’amore poco conosciuta ma rimasta viva e immortale, impressa nei colori pastello e nelle tinte evanescenti delle tele del pittore. Un amore gioioso, puro e libero come il volo leggero degli amanti che fluttuano mano nella mano sui tetti fantastici di città incantate tra violinisti vagabondi e feste danzanti.

fascia d’età: 14-18 anni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>