Informativa Cookie

BERLINGUER. I pensieri lunghi

20 novembre, 2014 - 21:00 TEATRO AGNELLI Via P. Sarpi 111 - Torino

con Eugenio Allegri

testo e regia Giorgio Gallione
scene e costumi Guido Fiorato
video Francesco Frongia
musiche Paolo Silvestri
luci Aldo Mantovani
collaborazione alla drammaturgia Giulio Costa
il monologo finale è di Enzo Costa
produzione Teatro dell’Archivolto
in collaborazione con Teatro Stabile di Genova

Un monologo né biografico né celebrativo ci offre uno spaccato di storia italiana con le sue tragedie e le sue speranze.
Enrico Berlinguer, segretario del Pci dal 1972 al 1984, dotato di uno straordinario carisma, nel suo essere politico, aveva qualcosa di antico: la sobrietà, la correttezza, l’orrore per le indiscrezioni e il chiacchiericcio. Ma fu proprio lui, con la sua leadership, a modernizzare la politica comprendendo l’importanza della comunicazione personale e il valore decisivo del rapporto diretto con la base del partito, fino a trasformarla, per la prima volta, anche in spettacolo e rappresentazione pubblica. Dallo schermo televisivo si rivolgeva direttamente agli elettori con una capacità mai raggiunta da altri politici del suo tempo. Drammaticamente, persino la sua morte risulterà un rito collettivo e i suoi funerali saranno il primo evento televisivo che riuscirà a modificare, a pochi giorni dalle elezioni europee, un trend elettorale.
Dalla questione morale all’austerità, dai temi della pace a quelli dell’uguaglianza sociale, le sue idee – i “pensieri lunghi” – restano presenti. Portati oggi sulla scena e messi a confronto anche con le parole e le riflessioni di grandi intellettuali del ‘900 (da Gramsci a Pasolini, da Saramago ad Allende) ci aiutano a capire meglio un presente recente che è origine e sedimento del nostro presente.

Ha un elegante stile d’altri tempi Berlinguer. I pensieri lunghi, il monologo che il Teatro dell’Archivolto ha dedicato al carismatico uomo politico. Un viaggio nel passato dove ad argomenti pregnanti corrisponde un monologare del primo teatro di narrazione, quello più semplice, sociale, incisivo.

Maura Sesia, la Repubblica

ingresso intero € 10 / ingresso ridotto € 8

Prenotazione


Condizioni di prenotazione

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Numero telefonico (richiesto)

Numero di posti(richiesto)

Eventuali altre comunicazioni:

Autorizzo il trattamento dei dati personali

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>